MANGIARE CON LE MANI

Il post di oggi parte da molto lontano, quando nel 1768 a Saint-Yrieix La Perche, nei pressi di Limoges, una donna trova una argilla molto bianca, che usa per rimuovere le macchie di grasso e per sbiancare i vestiti. Successivamente fù identificata come caolino, uno dei quattro elementi necessari per la fabbricazione della porcellana (insieme al feldspato, quarzo e acqua). Così ha inizio la storia della porcellana di Limonges e l’avventura di monsieur Bernardaud. Questa premessa per presentarvi un set di piatti che non è il solito servizio della nonna, anzi, è un chiaro riferimento alle nostre origini e a tutte quelle culture in cui ancora oggi si mangia con le mani. Al bando il galateo per una volta!

bernardaud-anniversary-artist-collection-dishes-04-prune-nourry-jr02bernardaud-anniversary-artist-collection-dishes-04-prune-nourry-jr03

 

 

 

 

 

bernardaud-anniversary-artist-collection-dishes-04-prune-nourry-jr04 bernardaud-anniversary-artist-collection-dishes-04-prune-nourry-jr05 bernardaud-anniversary-artist-collection-dishes-04-prune-nourry-jr06

bernardaud-anniversary-artist-collection-dishes-04-prune-nourry-jr-Candela Pelizza Tricarico

Ph. Candela Pelizza Tricarico

Annunci