UN SALTO IN BRASILE

Si, è vero, siamo fuori dai mondiali di calcio del Brasile, ma io voglio tornarci ancora con la mente, e per fare questo vi propongo un’abitazione “molto brasiliana”. Un’appartamento che rispecchia il carattere di un popolo allegro, colorato, stravagante e con uno sguardo al futuro. Questa vivace abitazione è stata realizzata dallo studio dell’architetto brasiliano Mauricio Arruda  e le foto sono di Felipe Morozini. Di questa casa amo l’uso di colori vivaci, i mobili vintage e quelli dall’aria vissuta, le pareti bianche tappezzate con coloratissimi poster anni ’60 e foto di famiglia. L’ironia e il gioco, sono alla base di questo appartamento, come nel bagno, con il vetro luminoso della “Pananam”, nella zona pranzo con il tavolo sorretto da carte da gioco, e nel soggiorno, con il mobile contenitore fatto da cassette della frutta.

LIVING_3 LIVING_2

LIVING_4 LIVING_5

KITCHEN

BATHROOM BEDROOM_2

Ecco alcuni dei prodotti realizzati dallo studio brasiliano.

LINHA JOSè

LUMINARIA PARENTE

LUMINARIAS RENE DESCARTES_2

LUMINARIAS RENE DESCARTES

Condivido pienamente il concetto che c’è alla base di ogni creazione, cioè quello del RIUSO e del RICICLO. Questi materiali sono raccolti da una delle più grandi cooperative di San Paolo, che ogni anno ricicla circa 300 tonnellate/mese di rifiuti solidi, e lo studio trasforma parte del “raccolto” in oggetti dalla nuova vocazione.

Annunci

2 pensieri su “UN SALTO IN BRASILE

  1. Terrì ha detto:

    Bello! Tante belle idee colorate ed originali di riuso di oggetti quotidiani! Magari non c’entra niente ma proprio di recente ho letto un servizio sull’inquinamento da plastica e sulle conseguenze tragiche e trasversali per l’intero ecosistema (per flora e fauna) della sua “indistruttibilità”. E allora, perchè non approfittare di questa indistruttibilità per dare nuova vita ad un oggetto cambiandone la missione, con un po’ di fantasia, invece che buttarlo? Non sarà certo la cura, ma potrebbe essere un efficace palliativo.

    Mi piace

    • casa al 21 ha detto:

      Si, hai ragione! Non vuole essere la soluzione generale del problema, ma sicuramente è un modo personale e creativo di fare qualcosa per salvare il nostro ambiente. RIDURRE-RIUSARE-RICICLARE

      Mi piace

I commenti sono chiusi.