E luce fù.

Alzi la mano chi non diventa meteoropatico in questo periodo dell’anno. Gli ultimi giorni del mese di Gennaio per me sono sempre quelli più faticosi, complice la temperatura esterna che scende e la poca luce al mattino, poi l’idea di accendere la luce anche di giorno mi butta giù.

Quello che possiamo fare in casa, se non abbiamo una buona esposizione o quando le giornate sono grigie, è organizzare bene lo spazio davanti le finestre per sfruttare al meglio la luce naturale.

interni_tende_luce_casaal21_1

Image via Vtwonen

Se proprio non riusciamo ad “aprirci” verso l’esterno spalancando le tende e rinunciando a un pò della nostra privacy, una soluzione è quella di cambiare  il tessuto e il colore delle tende in base alle stagioni, un pò come si fà con i vestiti.

interni_tende_luce_casaal21_9       interni_tende_luce_casaal21_10.jpg

Image via Coco lapine design

Il mio appartamento, ad esempio, si affaccia all’interno di un cortile condominale e d’inverno la luce diretta c’è solo per qualche ora al mattino, mentre d’estate c’è tantissima luce e fà molto caldo.

Quello che faccio è una sorta di “cambio stagione” alle finestre. Durante l’inverno, scelgo tessuti sottili e leggeri con tonalità chiare o pastello che lasciano filtrare la luce ed il calore, mentre d’estate opto per tessuti naturali, come il cotone o il lino,  e tonalità più decise, in modo da filtrare la luce, ma anche il calore.

interni_tende_luce_casaal21_7              interni_tende_luce_casaal21_8
Image via Varpunen

 

Questo è anche un modo per rinnovare con poco la nostra casa, così da essere calda e luminosa d’inverno, fresca ed accogliente d’estate.

 

Annunci